Come Giocare in Borsa: Tutorial per Imparare da Zero

Investire in borsa può sembrare un’ottima opportunità di arrotondare lo stipendio o, addirittura, abbandonare un lavoro che si odia.

Se si inizia a investire sui mercati finanziari senza la dovuta preparazione, tuttavia, si rischia di perdere molti soldi e da fonte di guadagno rischia di diventare la rovina del piccolo investitore.

Questa guida ha l’obiettivo di costruire le basi del vostro futuro come trader. Andremo a descrivere concetti come intermediario finanziario, gestione del denaro, budget di investimento e tanto altro ancora. 

Se hai già dimestichezza con i mercati alcuni concetti ti potranno sembrare banali, tuttavia di consigliamo di leggere molto attentamente, perché non si smette mai di imparare.

Investire in azioni: le basi

Investire in azioni significa semplicemente acquistare minuscole quote di una società. Quelle piccole azioni sono conosciute come azioni della società e, investendo in esse, speri che la società cresca e funzioni bene nel tempo. 

Se ciò accade, le tue azioni potrebbero diventare più preziose e altri investitori potrebbero essere disposti ad acquistarle da te ad un prezzo più alto rispetto a quello che le hai pagate. Ciò significa che potresti guadagnare un profitto se decidi di venderle.

Uno dei modi migliori per i principianti per iniziare a investire nel mercato azionario è mettere denaro in un conto di investimento online, che può quindi essere utilizzato per investire in azioni o fondi comuni di investimento. Con molti conti di intermediazione, puoi iniziare a investire al prezzo di una singola azione.

Decidi come vuoi investire in borsa

Ci sono diversi modi per affrontare l’investimento azionario. Qui di seguito ti proponiamo alcuni esempi; scegli l’opzione che meglio rappresenta il tuo modo di investire e quanto ti piacerebbe essere pratico nella scelta delle azioni su cui investire.

Vorrei scegliere da solo azioni e fondi azionari: se fai parte di questo gruppo di investitori ti consigliamo di saltare questo paragrafo e continuare a leggere l’articolo. Parleremo di come scegliere il miglior broker da utilizzare, quale budget utilizzare e come gestire il tuo portafoglio

Mi piacerebbe che un esperto gestisse il processo per me: in questo caso potresti essere un buon candidato per un Robo-advisor, un servizio che offre una gestione degli investimenti a basso costo. Praticamente tutte le principali società di brokeraggio e molti consulenti indipendenti offrono questi servizi, che investono i tuoi soldi per te in base ai tuoi obiettivi specifici.

Vorrei iniziare a investire nel fondo pensionistico del mio datore di lavoro: Questo è uno dei modi più comuni per i principianti che vogliono iniziare a investire. In molti modi, insegna ai nuovi investitori alcuni dei metodi di investimento più collaudati: dare piccoli contributi su base regolare, concentrarsi sul lungo termine e adottare un approccio pratico. 

Quale broker scegliere per iniziare a investire in borsa

Per poter investire in borsa è fondamentale utilizzare un intermediario finanziario. I piccoli investitori privati, infatti, non possono operare direttamente sui mercati, essendo chiusi ai grandi gruppi bancari e ai grandi gruppi di investimento.

L’intermediario, in gergo, viene chiamato Broker. La scelta di questo soggetto sarà fondamentale perché potrà facilitarti o complicarti la vita durante la tua vita da trader.

Vediamo insieme tre dei migliori broker presenti ad oggi sul mercato: ROinvesting, eToro e IQ Option.

ROinvesting

ROInvesting è un fornitore di servizi finanziari regolamentato dalla CySEC che consente ai clienti di negoziare la maggior parte degli asset finanziari su computer e dispositivi mobile. 

Oggi gli esperti considerano ROInvesting uno dei migliori broker sia per trader principianti che avanzati. Il fornitore di servizi finanziari vanta 350 asset di trading, solide funzionalità di sicurezza e una piattaforma di trading leader nel settore. 

ROInvesting offre opportunità di trading in sette classi di attività. In totale, ci sono oltre 350 beni nelle seguenti categorie: 46 coppie di valute, 13 materie prime, 4 metalli preziosi, 20 indici, 33 criptovalute, 20 ETF, 150+ azioni.

Una gamma così ampia di strumenti è una grande opportunità, in quanto ti consente di diversificare il tuo portafoglio e gestire i potenziali rischi e, naturalmente, acquisire nuove competenze.

eToro

Fondato nel 2007, il broker eToro ha più di 13 milioni di utenti in 140 paesi in tutto il mondo.

Il broker si è fatto un nome attraverso la sua piattaforma di social trading, uno strumento innovativo che consente agli utenti di copiare le operazioni di altri investitori.

EToro è registrato a Cipro, è un’autorità di condotta finanziaria regolamentata nel Regno Unito e mantiene una licenza transfrontaliera per operare in altri paesi europei, compresa l’Italia.

Questo broker può risultare molto utile per chiunque voglia iniziare a investire in criptovalute. La piattaforma permette ai propri utenti di iniziare a fare trading di criptovalute a partire da 50 euro e la sua innovativa piattaforma di trading consente agli investitori di rispecchiare trader selezionati con track record di successo, mossa dopo mossa.

IQ Option

Fondata nel 2013, IQ Option fa parte della società madre IQ Option Ltd. È un broker regolamentato, noto soprattutto per la sua piattaforma di trading molto intuitiva.

È la soluzione migliore per la professionalità del loro servizio clienti, l’app di trading mobile (la piattaforma desktop e mobile ha ricevuto numerosi riconoscimenti per le sue caratteristiche e capacità), opzioni binarie e trading di CFD. Offre una vasta gamma di opzioni di investimento, con commissioni competitive. 

È una piattaforma utile e ricca di funzionalità. Facile da utilizzare anche per i meno esperti, ha una grande varietà di risorse, garantisce scambi minimi bassi, ha un deposito minimo molto basso e le caratteristiche del conto demo sono notevoli. 

roinvesting

Piattaforma: ROinvesing

Deposito Minimo: 250€

Licenza: CySec

⭐ Adatto per Principianti

⭐ Centro Educativo

⭐ Conto Demo Gratuito

etoro

Piattaforma: eToro

Deposito Minimo: 200€

Licenza: CySec

⭐ Copy Trading

⭐ Conto Demo Gratuito

iq option

Piattaforma: iq option

Deposito Minimo: 10€

Licenza: CySec

⭐ Deposito Min. 10€

⭐ Conto Demo Gratuito

Impara la differenza tra investire in azioni e fondi

Stai seguendo la strada del fai da te? Non preoccuparti. L’investimento in azioni non deve essere complicato. Per la maggior parte delle persone, investire in borsa significa scegliere tra questi due tipi di investimento: fondi comuni azionari o fondi negoziati in borsa. 

I fondi comuni ti consentono di acquistare piccoli pezzi di molti titoli diversi in un’unica transazione. I fondi indicizzati e gli ETF sono una sorta di fondo comune che segue un indice; ad esempio, un fondo Standard & Poor’s 500 replica quell’indice acquistando le azioni delle società in esso contenute.

Quando investi in un fondo, possiedi anche piccoli pezzi di ciascuna di queste società. Puoi mettere insieme diversi fondi per costruire un portafoglio diversificato. Si noti che i fondi comuni di investimento azionario sono talvolta chiamati anche fondi comuni di investimento azionario. 

Se, invece, stai cercando una società specifica, puoi acquistare una singola azione o alcune azioni ed immergerti nelle acque del trading azionario. Costruire un portafoglio diversificato con molti singoli titoli è possibile, ma richiede un investimento significativo.

Il vantaggio dei fondi comuni azionari è che sono intrinsecamente diversificati, il che riduce il rischio. Per la stragrande maggioranza degli investitori, in particolare quelli che stanno investendo i propri risparmi per la pensione, un portafoglio composto principalmente da fondi comuni di investimento è la scelta ottimale.

Ma è improbabile che i fondi comuni di investimento crescano in modo fulmineo come potrebbero fare alcuni singoli titoli. Il vantaggio dei singoli titoli è che una scelta saggia può ripagare profumatamente, ma le probabilità che ogni singolo titolo ti renda ricco sono estremamente scarse.

Stabilisci un budget per il tuo investimento in borsa

I nuovi investitori hanno spesso due domande in questa fase del processo.

Di quanti soldi ho bisogno per iniziare a investire in azioni? La quantità di denaro necessaria per acquistare una singola azione dipende dal costo delle azioni. (I prezzi delle azioni possono variare da pochi dollari a poche migliaia di dollari.) 

Se desideri investire in fondi comuni di investimento e hai un budget limitato, un fondo negoziato in borsa (ETF) potrebbe essere la soluzione migliore. I fondi comuni hanno spesso un minimo di $ 1.000 o più, ma gli ETF vengono scambiati come un’azione, il che significa che li acquisti per un prezzo delle azioni – in alcuni casi, meno di $100).

Quanti soldi dovrei investire in azioni? Se stai investendo tramite fondi, puoi destinare una porzione abbastanza ampia del tuo portafoglio a fondi azionari, soprattutto se hai un orizzonte temporale lungo. 

Un trentenne che investe per la pensione potrebbe avere l’80% del suo portafoglio in fondi azionari; il resto sarebbe in fondi obbligazionari. I singoli titoli sono un’altra storia. Una regola generale è di tenerli in una piccola parte del tuo portafoglio di investimenti.

Concentrati sugli investimenti a lungo termine

Gli investimenti in borsa hanno dimostrato di essere uno dei modi migliori per aumentare la ricchezza a lungo termine

Per diversi decenni, il rendimento medio del mercato azionario è stato di circa il 10% all’anno. Tuttavia, ricorda che è solo una media per l’intero mercato: alcuni anni saranno in aumento, altri in calo e i singoli titoli varieranno nei loro rendimenti. 

L’investimento azionario è pieno di strategie e approcci intricati, tuttavia alcuni degli investitori di maggior successo hanno fatto poco più che attenersi alle basi del mercato azionario. 

Ciò significa generalmente utilizzare fondi per la maggior parte del tuo portafoglio e scegliere i singoli titoli solo se credi nel potenziale di crescita dell’azienda a lungo termine.

La cosa migliore da fare dopo aver iniziato a investire in azioni o fondi comuni di investimento potrebbe essere la più difficile: non guardarli. A meno che tu non stia cercando di battere le probabilità e avere successo nel day trading, è bene evitare l’abitudine di controllare compulsivamente come stanno andando le tue azioni più volte al giorno, ogni giorno.

Gestisci il tuo portafoglio azionario

Anche se preoccuparsi delle fluttuazioni quotidiane non farà molto per la salute del tuo portafoglio – o per la tua – ci saranno ovviamente momenti in cui dovrai controllare le tue azioni o altri investimenti.

Se segui i passaggi precedenti per acquistare fondi comuni di investimento e singole azioni nel tempo, ti consigliamo di rivedere il tuo portafoglio alcune volte all’anno per assicurarti che sia ancora in linea con i tuoi obiettivi di investimento.

Se ti stai avvicinando alla pensione, potresti voler spostare alcuni dei tuoi investimenti azionari verso investimenti a reddito fisso più conservatori. O il tuo portafoglio è troppo pesantemente ponderato in un settore, considera l’acquisto di azioni o fondi in un settore diverso per costruire una maggiore diversificazione. 

Infine, attenzione anche alla diversificazione geografica. È possibile acquistare fondi comuni di investimento azionario internazionali per diversificare il tuo portafoglio.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo affrontato i temi principali degli investimenti in borsa, in particolar modo gli investimenti legati al mondo delle azioni.

Il primo passo è sempre molto introspettivo. Ti devi chiedere che tipo di investitore vuoi essere. Vuoi avere tutto sotto controllo e personalizzare il tuo portafoglio nei minimi dettagli? O preferisci una gestione più automatizzata, magari gestita da un Robo-advisor?

Una volta che ti sarai risposto sarai pronto per approcciarti ai mercati finanziari. A questo punto dovrai scegliere il broker da utilizzare come intermediario. Nell’articolo abbiamo parlato di tre broker molto noti nel settore: ROinvesting, eToro e IQ Option.

Tutti e tre li consigliamo vivamente a chiunque voglia iniziare a investire sui mercati, grazie a caratteristiche come piattaforme di trading facili da utilizzare, servizio clienti ai massimi livelli e servizi secondari molto utili per l’operatività.

una volta parlato del broker, ci siamo spostati su alcuni consigli per principianti: la differenza tra fondi di investimento e azioni singole, la definizione del budget giusto da dedicare ai tuoi investimenti, la concentrazione verso il lungo periodo piuttosto che il breve e, infine, la gestione del tuo portafoglio azionario.

FAQ

Posso investire anche se ho un piccolo capitale?

Si. Il grande vantaggio del trading online è proprio quello di poter investire anche somme relativamente piccole. Si parla di poche centinaia di euro.

Investire in borsa è sicuro?

Si, devi tuttavia sempre stare attento a rivolgerti ad un broker regolamentato, ovvero in possesso delle licenze per poter operare nel tuo paese.

Mi avvicino alla pensione, dove mi conviene investire?

Più avanza l’età più è consigliato investire in asset a reddito fisso, che per definizione sono più conservativi e meno volatili.

Investire in borsa è facile?

Sicuramente serve tanto studio e tanta costanza. Non è tuttavia un’attività esclusiva di geni della finanza. Soprattutto se decidi di affidarti a esperti del settore che ti possono accompagnare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.